VISITA L’AULA GOTICA DEL MONASTERO DEI SANTI QUATTRO CORONATI

Calendario degli appuntamenti del 2018:

MARTEDI’ 9 e MERCOLEDI’ 10 GENNAIO

MARTEDI’ 6 e MERCOLEDI’ 7 FEBBRAIO

MARTEDI’ 10 e MERCOLEDI’ 11 APRILE

LUNEDI’ 30 APRILE, MARTEDI’ 1 e MERCOLEDI’ 2 MAGGIO

GIOVEDI’ 31 MAGGIO, VENERDI’ 1 GIUGNO e SABATO 2 GIUGNO

MARTEDI’ 3 LUGLIO

MARTEDI’ 25 e MERCOLEDI’ 26 SETTEMBRE

MARTEDI’ 23 e MERCOLEDI’ 24 OTTOBRE

MARTEDI’ 27 e MERCOLEDI’ 28 NOVEMBRE

DALLE ORE 10:00 DI LUNEDI’ 20 NOVEMBRE 2017

SARA’ POSSIBILE INOLTRARE RICHIESTA DI PRENOTAZIONE PER GLI APPUNTAMENTI DI

MARTEDI’ 9 e MERCOLEDI’ 10 GENNAIO 2018

MARTEDI’ 6 e MERCOLEDI’ 7 FEBBRAIO 2018

Per prenotazioni: archeocontesti@gmail.com

Nuovi orari di apertura per gli appuntamenti del 2018:
9:00 / 10:00 / 11:00 / 12:00 / 13:00 / 14:00 / 15:00 / 16:00 / 17:00 / 18:00

Opening times 2018

JANUARY 9 and 10 – FEBRUARY 6 and 7

APRIL 10, 11 and 30 – MAY 1, 2 and 31

JUNE 1 and 2 – JULY 3

SEPTEMBER 25 and 26 – OCTOBER 23 and 24 – NOVEMBER 27 and 28

New opening times on 2018:
9:00 a.m. / 10:00 / 11:00 / 12:00 / 1:00 / 2:00 / 3:00 / 4:00 / 5:00 / 6:00 p.m.

BOOKING REQUEST OPEN FOR GUIDED TOURS ON

2018 JANUARY 9-10 and FEBRUARY 6-7

FROM 10.00 a.m. ON NOVEMBER 20 2017

Booking is required for all visitors. To book your guided tour, please e-mail us at: archeocontesti@gmail.com

slider01

Il Monastero dei Ss. Quattro Coronati

Il complesso dei Ss. Quattro Coronati è uno dei monumenti più ricchi di storia, arte e spiritualità di Roma. Sorge sulle pendici del colle Celio e il suo aspetto imponente, simile a una fortezza, suscita ancora sul visitatore un forte impatto visivo, soprattutto se si arriva dalla valle del Colosseo.
Oltrepassata la torre d’ingresso si è subito immersi in una atmosfera medievale che ci riporta indietro nel tempo e lontano dal caos della città moderna.
In questo luogo, dove la storia si è stratificata nell’architettura e nelle decorazioni, è possibile ammirare: la chiesa, dedicata ai quattro martiri della leggenda cristiana, con la sua pavimentazione cosmatesca, l’incantevole chiostro duecentesco con la piccola Cappella di S. Barbara, la Stanza del Calendario e laCappella di S. Silvestro con i suoi dipinti bizantini, la Sala delle Pentafore e i meravigliosi affreschi dell’Aula Gotica.

The Monastery of Santi Quattro Coronati

Few monuments in Rome are richer in history, art and spirituality than the complex of Santi Quattro Coronati.
On the slopes of the Caelian Hill, its imposing fortress-like figure has a striking visual impact on visitors, especially those approaching it from the Colosseum Valley.
The passage through the entrance tower leads into a Medieval atmosphere, taking the visitor on a journey back in time and far from the bustle of the modern city. There is a lot to be admired here, where various layers of history are revealed in the architecture and decorations: the church dedicated to the four martyrs from the Christian legend, with its Cosmatesque floor; the beautiful thirteen-century cloister with the tiny Chapel of Saint Barbara; the Calendar Room and the Chapel of Saint Sylvester with its Byzantine paintings; the Room of Pentaforae (five-light windows) and the wonderful frescoes of the Gothic Hall.

slider02

L’Aula Gotica

L’ Aula Gotica si trova al primo piano della Torre Maggiore ed era l’ambiente più prestigioso del palazzo cardinalizio eretto da Stefano Conti. Qui si svolgevano banchetti, ricevimenti e si amministrava la giustizia.
Splendido esempio di architettura in stile gotico, eccezionale per la città di Roma, l’Aula Gotica colpisce il visitatore per lo straordinario ciclo pittorico che adorna le sue pareti, capolavoro del XIII secolo. Gli affreschi, in vivace policromia, testimoniano un momento fecondo della pittura capitolina, in cui la tradizione bizantina si fonde con un raffinato recupero della classicità antica e con la nuova cultura gotica. Le meravigliose decorazioni, scoperte nel 1995, sono rimaste per secoli nascoste sotto strati di tinte successive e solo grazie a un lungo lavoro di restauro a opera delle Soprintendenze statali sono state riportate alla luce.

Orari di apertura appuntamenti del 2018:
9:00 / 10:00 / 11:00 / 12:00 / 13:00 / 14:00 / 15:00 / 16:00 / 17:00 / 18:00
Per ogni turno è previsto un numero massimo di 20 persone; tutti gli ingressi sono comprensivi di visita guidata.
Costo a persona:10,00 euro. E’ gradita un’offerta al monastero

Modalita’ di prenotazione:
scrivere a archeocontesti@gmail.com specificando il numero di partecipanti e eventuale preferenza di giorno e turno; si prega di lasciare un contatto telefonico.

Modalita’ di pagamento:
in contanti al momento della visita o tramite bonifico bancario intestato a:
ASSOCIAZIONE CONTESTI
IBAN – IT72D0311139550000000000866
UBI – BANCA POPOLARE DI BERGAMO
FILIALE 085 – CIAMPINO
SWIFT/BIC BLOPIT22
CAUSALE BONIFICO: specificare l’IDENTIFICATIVO del gruppo quindi la DATA, l’ORA del turno e AULA GOTICA.

Per gruppi superiori alle 9 unita’ obbligo di pagamento anticipato tramite bonifico entro 5 giorni lavorativi successivi all’accettazione della prenotazione

Si effettuano visite guidate in lingua inglese e francese solo su richiesta e al raggiungimento di un minimo di 8 partecipanti.
Scrivere a: archeocontesti@gmail.com

L’Aula Gotica non è munita di accesso idoneo per persone con grave disabilita’ motoria (il percorso prevede l’uso di scale); siamo a disposizione per ulteriori informazioni.

The Gothic Hall

The Gothic Hall is located on the first floor of the Main Tower. It was the most prestigious room in the Cardinal’s palace built by Stefano Contifor hosting feasts, galas and also acted as a court of law.
A glorious example of Gothic-style architecture, quite exceptional in the city of Rome, the Gothic Hall features an extraordinary cycle of paintings – a thirteen-century masterpiece – on its walls. The lively polychrome frescoes are proof of this prolific period for painting in Rome, with the Byzantine tradition blending in with a refined revival of ancient classics and the new Gothic culture. Discovered only in 1995, these beautiful adornments had been hiding for centuries under successive layers of color. Only following a long period of restoration work by Italy’s Superintendence for Archaeological Heritage brought these masterpieces back to the surface.

Opening times 2018:
9:00 a.m. / 10:00 / 11:00 / 12:00 / 1:00 / 2:00 / 3:00 / 4:00 / 5:00 / 6:00 p.m.
No more than 20 people per guided tour. All tours include a guide (in Italian)
Admission:10,00 euro per person (donation greatly appreciated).

How to book:
By email:archeocontesti@gmail.com
How to pay: You either can pay cash on the day of the visit (card payments are not accepted)
or alternatively, you can pay through a bank transfer (for details see below)

ASSOCIAZIONE CONTESTI
IBAN – IT72D0311139550000000000866
UBI – BANCA POPOLARE DI BERGAMO
FILIALE 085 – CIAMPINO
SWIFT/BIC BLOPIT22
CAUSALE BONIFICO: specificare l’IDENTIFICATIVO del gruppo quindi la DATA, l’ORA del turno e AULA GOTICA.

 WHEN FILLING IN BANK TRANSFER PLEASE SPECIFY: AULA GOTICA, Group Name (n.b. name must macht your booking name), Visit Date & Time

Groups of 9 people or more are required to pay in advance with bank transfer and no more than 5 working days after booking confirmation.

Guided tours in English or French are also available if request for groups of 8 persons or more.
Please book your tour by emailing us at: archeocontesti@gmail.com

Please note: unfortunately there is no step-free access to the Gothic Hall for wheelchair users or people with motor disability.
We apologise for the inconvenience.

 

Contesti è lieta di dare in omaggio ai visitatori dell’Aula Gotica la tessera associativa che vi permetterà di partecipare a tutte le nostre attività culturali.

Regolamento di visita (Download Regolamento Visita Aula Gotica  Logo Pdf)

Compila il modulo per la domanda di iscrizione all’Associazione Contesti (Modalità di Associazione)

Statuto dell’Associazione (Download Statuto Associazione  Logo Pdf)

Come arrivare al Monastero dei Santi Quattro Coronati:

Metro A fermata Manzoni

Metro B fermato Colosseo

linee ATAC 117, 53, 85, 186, 3, 571, 75, 810, 87

 

Il Monastero dei Santi Quattro Coronati

Il complesso dei Ss. Quattro Coronati è uno dei monumenti più ricchi di storia, arte e spiritualità di Roma. Sorge sulle pendici del colle Celio e il suo aspetto imponente (Facciata e Cortili), simile a una fortezza, suscita ancora sul visitatore un forte impatto visivo, soprattutto se si arriva dalla valle del Colosseo. Oltrepassata la torre d’ingresso si è subito immersi in una atmosfera medievale che ci riporta indietro nel tempo e lontano dal caos della città moderna. In questo luogo, dove la storia si è stratificata nell’architettura e nelle decorazioni, è possibile ammirare: la chiesa (La Chiesa), dedicata ai quattro martiri della leggenda cristiana (I Martiri), con la sua pavimentazione cosmatesca, l’incantevole chiostro duecentesco con la piccola Cappella di S. Barbara (Il Chiostro e la cappella di Santa Barbara), la Stanza del Calendario e la Cappella di S. Silvestro (La Stanza del Calendario e la Cappella di San Silvestro) con i suoi dipinti bizantini, la Sala delle Pentafore e i meravigliosi affreschi dell’Aula Gotica.

 

L’Aula Gotica

 

L’Aula Gotica si trova al primo piano della Torre Maggiore ed era l’ambiente più prestigioso del palazzo cardinalizio eretto da Stefano Conti. Qui si svolgevano banchetti, ricevimenti e si amministrava la giustizia.

Splendido esempio di architettura in stile gotico, eccezionale per la città di Roma, l’Aula Gotica colpisce il visitatore per lo straordinario ciclo pittorico che adorna le sue pareti, capolavoro del XIII secolo. Gli affreschi, in vivace policromia, testimoniano un momento fecondo della pittura capitolina, in cui la tradizione bizantina si fonde con un raffinato recupero della classicità antica e con la nuova cultura gotica.

Le meravigliose decorazioni, scoperte nel 1996, sono rimaste per secoli nascoste sotto strati di tinte successive e solo grazie a un lungo lavoro di restauro a opera delle Soprintendenze statali sono state riportate alla luce.

Breve storia del complesso

La basilica, costruita alla metà del V secolo d.C. sui resti di una residenza aristocratica romana sul colle Celio, fu ricostruita da papa Leone IV (847-855) in un grande edificio a tre navate, cripta, e quadriportico con torre in facciata. Saccheggiata e incendiata nel 1084 dai soldati di Roberto il Guiscardo, la chiesa venne riedificata, ma in forme ridotte, da papa Pasquale II (1099-1118). Alla prima metà del XIII secolo si data lo splendido chiostro cosmatesco, opera del marmoraro Pietro de Maria, mentre il cardinale Stefano Conti, vicario del papa, prima del 1246, vi fece erigere un grande palazzo dotato di torri e stanze affrescate delle quali restano la Cappella di S. Silvestro e l’Aula Gotica. Nel 1564, per volontà di Pio IV, il complesso divenne sede di un orfanotrofio femminile affidato alle monache Agostiniane di clausura, mentre nel XVII secolo fu affrescato il catino absidale e venne ricostruita una parte del primo cortile. Agli inizi del XX secolo, grazie ai restauri di Antonio Muñoz, verrà ripristinato l’aspetto medievale della basilica, della torre d’ingresso, del chiostro e della cappella di S. Silvestro.